Quel graffitaro di Michelangelo

Tante, tantissime sono le leggende e le curiosità sulla storia di Firenze. Passeggiando per le strade, se riusciamo a distogliere gli occhi e l’attenzione dai monumenti maggiori, non è difficile trovare lapidi, segni, piccole sculture o altre particolarità che ci portano indietro nel tempo.

grafito miche2 blog

Questo piccolo profilo, scolpito sulla pietra forte della facciata di un palazzo è stato eseguito, secondo la tradizione, da un graffitaro d’eccellenza: Michelangelo Buonarroti.

Il grande artista fiorentino, con scalpello e mazzuolo in mano, stava andando a lavorare su una delle sue opere di scultura, quando un uomo gli si è avvicinato per raccontargli alcuni fatti che Michelangelo trovava piuttosto noiosi.

Più delle chiacchiere, deve aver trovato invece interessante il profilo del suo importuno interlocutore, e si dice l’abbia scolpito stando appoggiato al muro e con le mani dietro la schiena mentre fingeva di ascoltarlo.

graffito miche 3 blog

Secondo un’altra versione della leggenda quello sarebbe invece il profilo di un condannato a morte che Michelangelo ha visto passare in piazza e che ha voluto fermare su quelle pietre, colpito dall’espressione dell’uomo che andava a morire.

Adesso resta solo da svelare l’ultimo mistero: il palazzo in questione è palazzo Vecchio!

graffito miche blog1

E una raccomandazione: tu, non farlo!!

Se vuoi conoscere questa e altre leggende fiorentine vieni con noi e partecipa al programma delle attività integrative del pomeriggio: c’è sempre qualcosa di interessante da scoprire!

Brenda.